Gruppo

Il gruppo si riunisce attorno alla figura di Michele Avolio, da oltre trenta anni cantore e custode della tradizione popolare abruzzese. Il materiale di ricerca utilizzato è in parte ereditato dal gruppo musicale "Vico del Vecchio" (ascolta mp3), attivo dal 1976 al 1995, ma viene riproposto in una originale forma che fonde arie, testi ed espressioni della tradizione orale con le sonorità di strumenti quali chitarra, bouzouki, mandola, violino, violoncello, fisarmonica, percussioni, clarinetti, zampogna...

Il repertorio include: canti tradizionali abruzzesi; canti tradizionali del meridione italiano;
canzoni d'autore in dialetto abruzzese; musica etnica di diversa provenienza.

 

The band began with Michele Avolio who for thirty years has kept alive the tradition of popular music of the Abruzzo region. The sounds are for the most part inherited by the band called "Vico del Vecchio" (listen  to the mp3), active from 1976 to 1995, but they are re-proposed in an original form by putting together lyrics and expressions of the vocal traditions with sounds of instruments such as guitar, mandolin, violin, cello, accordion, percussions, traditional Italian bagpipes...
The music includes: Traditional music from Abruzzo, Traditional songs from southern Italy, Saltarelli, Original songs in the Abruzzo dialect, Ethnic music from various areas.

 

MICHELE AVOLIO


voce, chitarra, bouzouki, percussioni - compositore

Autodidatta; inizia a studiare chitarra nel 1969 e a cantare per diletto.
Ha partecipato a laboratori sull'uso della voce con Giovanna Marini (1978 - Mirano, VE), Lucilla Galeazzi (2003 - Civitella Alfedena, AQ) e Meredith Monk (2007 - Ferrara). Negli anni ‘70 fa parte di diversi gruppi di musica pop-rock e con loro partecipa a varie manifestazioni; nel ‘77 entra a far parte degli “Acquaragia”, che poi diventeranno “Vico del Vecchio”, ed inizia la ricerca e la rielaborazione di canti popolari della zona peligna; con loro tiene più di 700 concerti in Italia e partecipa a varie trasmissioni radiofoniche e televisive. 
Nel ‘95 nascono i “DisCanto” (ascolta mp3) , che ereditano il patrimonio culturale di “V.d.V”, e assume il ruolo di direttore musicale; sono più di 300 i concerti che i “DisCanto” tengono in Italia, Francia, Olanda, Germania e Stati Uniti; vengono invitati in importanti rassegne e manifestazioni, trasmissioni televisive della RAI ed altre emittenti. 
Fin dagli anni ‘70 collabora con varie compagnie teatrali e compone diversi commenti musicali; nel 1998 esce il CD rom “Il culto di San Domenico a Cocullo” (edito da Amaltea) in cui è autore delle musiche; per la Soprintendenza ai Beni Culturali di L'Aquila cura le musiche per il documentario "S. Franco Eremita" (2003), per la mostra del quadro di Michetti "I morticelli" e per il video "Immagini della Natività nel territorio abruzzese" (2004) ed il documentario "Diario di un bosco, un anno nella selva di Sante Marie" (2006). 
Nell'agosto del ‘98 e nel ‘99 è il responsabile musicale della “Notte delle paure” sui monti della Laga, dal ‘99 con il Laboratorio teatrale di Fossa e con  l'Insieme strumentale "S. Aquilano" mette in scena lo spettacolo “La madama pullarola” replicato in varie località anche nel 2000; con gli stessi collabora nello spettacolo “La luna si fermò di camminare” andato in scena, tra l'altro, allo “Spoltore ensemble” del 2000 e replicato in una tournée in provincia di Cagliari.
Sempre nel 2000 esce il CD di musica medievale "Tempus Transit" di Le Cantrici di Euterpe - Aquila Altera, nel quale presta la voce in quattro canzoni. 
Da diversi anni insegna chitarra moderna e tiene corsi sull'uso della voce ("Voci alleGrotte" a S. Benedetto in Perillis - AQ nel 2004) e degli strumenti popolari; ha tenuto laboratori di musica per i detenuti del carcere di Chieti nel 2003, 2005, 2006 e per gli studenti del G.U.T.A. (Gruppo Universitario Tradizioni Antiche) dell'Università G. D'Annunzio di Chieti nel 2005. Attualmente coordina le attività musicali dei detenuti del carcere di Sulmona.
E' stato direttore artistico di varie rassegne di musica etnica tenute a Vasto, Capestrano, Civitella Alfedena, Villetta Barrea, Pettorano e a Sulmona ha organizzato, con l'Associazione “DisCanto”, “Mediterraneo e dintorni”: una rassegna che ha saputo ritagliarsi uno spazio importante nel  panorama culturale abruzzese.

 

lead singer, guitar, bouzouki, ciaramella, percussions - composer

Self-taught, he started studying the guitar and singing in 1969 for pleasure. In the 70's, he played in various pop-rock bands and took part in many concerts.
In 1977 he joined the band named "Acquaragia" that later became "Vico del Vecchio". 
In this period he began to study and to re-elaborate old popular songs from the Peligna valley, an area which is situated in the centre of Abruzzo.
With the group, he played in more than 700 concerts in Italy and took part in many radio and television shows.
In 1995, the band "DisCanto",  which inherited the cultural heritage of “Vico del Vecchio”, was formed ( listen to the mp3 ), and he became the musical director.
The band "DisCanto" gave more than 300 concerts in Italy, France, Holland, Germany and United States. It was also asked to take part in important musical events and national television shows. Since the 70's, Michele Avolio has collaborated with many theatrical companies and has composed their music.
He wrote the music for the CD "Il culto di San Domenico a Cocullo" (edited by Amaltea) which came out in 1998, and for the documentary "S. Franco Eremita" edited by the Chamber of Cultural Arts of L'Aquila, in 2003. 
In 2004 he also composed the music for an art exhibit by the painter Michetti and for a video called “Immagini della Nativita' nel territorio abruzzese". 
In August of 1998 and 1999 he was in charge of the music for "Notte delle Paure",  a play performed on the Laga Mountains. 
In 1999, with the collaboration of the "Theatrical Laboratory of Fossa" and the orchestra of "S. Aquilano", he staged "La Madama Pullarola", a play which had been performed in many cities up to the year 2000. 
With the same collaboration, he wrote the music and lyrics for the play "La luna si fermo' di camminare" that was gave at the "Spoltore Ensemble" in 2000 and taken on tour in the province of Cagliari in Sardinia.
He was lead vocalist in four songs for the CD of medieval music, "Tempus Transit", published by Le Cantrici di Euterpe – Aquila Altera , which was produced in 2000.
For many years he has been teaching modern guitar. He also gave singing lessons and taught the use of popular musical instruments. 
In 2003 he gave music lessons to the inmates of the prison of Chieti.
He was artistic director in various ethnic music festivals that were given in the towns of Vasto, Capestrano, Civitella Alfedena and Villetta Barrea. 
In Sulmona he promoted "Mediterraneo e Dintorni", a musical festival that for many years  gave an important place in the cultural scene of Abruzzo.

 

SARA CIANCONE  


violoncello, percussioni e cori

Diplomata in violoncello al Conservatorio di L'Aquila nel 1995, ha collaborato con diversi enti e associazioni: l'A.GI.MUS. di Roma, l'ARPEM (Associazione Regionale Per l'Educazione Musicale), l'Associazione PENTARTE di Roma, l'A.I.D.A. di Roma, la Società aquilana dei concerti Barattelli, l'Università degli Studi di L'Aquila, l'Istituto BRAGA di Teramo, le classi di Direzione d'Orchestra, Quartetto e Musica da Camera del Conservatorio di L'aquila, l'Accademia Musicale Pescarese.
Ha fatto parte di molte formazioni orchestrali e cameristiche ed è stata diretta, tra gli altri, dai Maestri M.Bufalini, V.Antonellini, G.Carnini, S.Servilio, A.Morricone, N.Samale, C.Franklin, G.Gelmetti, D.Renzetti, G.Hadjinikos, L.Bacalov, A.Vlad.
Fuori dall'ambito della musica classica, ha lavorato nel 1997–1998 come violoncellista-attrice nella compagnia teatrale "Drammateatro" di Popoli (Pe) per l'allestimento e la produzione dello spettacolo"Dannati Angeli!" rappresentato a Pescara, Popoli, L'Aquila, Quartu S.Elena (Ca), Mestre e Padova.
Ha seguito un laboratorio teatrale tenuto da Judith Malina del Leaving Teatre (Popoli-PE, 1997) ed un workshop tenuto da Meredith Monk (Ferrara, 2007). 
Con il pianista e musicologo Antonello Colimberti ha tenuto concerti di improvvisazione libera.
Ha fatto parte del gruppo di musica pop-industry "Noiseful Loop" con il quale ha tenuto molti concerti in Italia e ha partecipato alla manifestazione "Arezzo Wave 98". 
Nel 2000 costituisce con altre musiciste il gruppo femminile "Laos" col quale propone arrangiamenti di brani della tradizione popolare italiana e di musica ebraica e, nel 2001, suona nel trio femminile “Dari Caloma” (brani originali in dialetto siciliano).
Insegna violoncello presso la Scuola Popolare di Musica.
Collabora con i"DisCanto" dal dicembre 1999.

 

cello, percussion and chorus

She graduated at the University of Music in L' Aquila where she specialized in cello. 
She played in many orchestras including the Abruzzo Orchestra, the Marsica Orchestra, the "Insieme Strumentale S. Aquilano", L' Ensemble Strumentale Italiano, L' Ensemble of baroque music "Sine Nomine", the Citta' Aperta Orchestra, the Accademia Musicale of Pescara and the "Camerata Italica" Orchestra.
Out of the classical music scene, she played the cello and was actress in the theatre production "Dannati Angeli” for the theatrical company "Drammateatro" of Popoli. She attended a theatrical laboratory, diretcted by Judith Malina of the "Leaving Theatre".
With the piano player and musicologist Antonello Colimberti she gave concerts of free improvisation. 
She was in the band "Noiseful Loop" that played pop-industry music and with this group she took part in the famous festival "Arezzo Wave 98".
Before joining DisCanto, in December 1999, she played in the female band called "Laos" that presented musical arrangements of popular music of some Italian regions such as Abruzzo, Campania, Puglia and Sicily and arrangements of Hebrew music.

 

ANTONELLO DI MATTEO


zampogna, clarinetto, fisarmonica e organetto 

Diplomato in clarinetto, polistrumentista, ha scoperto giovanissimo la zampogna e la ciaramella iniziando e proseguendo lo studio da autodidatta. Docente di Zampogna e Ciaramella presso l'Istituto Scuola Civica Musicale di San Giovanni Teatino (Ch), è considerato il punto di riferimento della zampogna in Abruzzo. Elemento importante dell’ensemble di musica etnica abruzzese "DisCanto", vanta numerosi concerti in Italia e all'estero (Svizzera, Francia, Belgio, Olanda, Spagna, Norvegia, Grecia, USA, Libia e Iraq) e varie collaborazioni con artisti come Francesco De Gregori, Simone Cristicchi e Ambrogio Sparagna. Fondatore e direttore del 1° Complesso Bandistico di Zampogne "Carlo Michitti" e Direttore Artistico dell'Associazione Zampogne d'Abruzzo, collabora frequentemente con l’OPI (Orchestra Popolare Italiana del Parco della Musica di Roma) e con varie formazioni di musica antica (Fairy Consort), musica classica (orchestra d’archi Serafino Aquilano, Filarmonica Sulmonese) e musica corale (coro polifonico S.Stefano in Rivo Maris, coro di voci bianche Piccoli polifonici Sulmonesi), valorizzando e promuovendo la zampogna quale strumento musicale rispettabile e moderno. Recentemente è entrato a far parte della Zampognòrchestra, particolarissimo e unico quartetto di zampognari che spazia da Beethoven ai Rolling Stones.

 

italian bag-pipes, clarinet, accordion and italian melodeon

Majored in clarinet , multi-instrumentalist, he discovered Zampogna and Ciaramella when he was very young, starting and continuing the study as an autodidact. Professor of Zampogna and Ciaramella at the Institute of Civic School of Music in San Giovanni Teatino (Ch), is considered the reference point of the Zampogna in the Abruzzo region. Important element of the ensemble of Abruzzo's ethnic music "DisCanto" boasts numerous concerts in Italy and abroad (Switzerland, France, Belgium, Holland, Spain, Norway, Greece, USA, Libya and Iraq) and various collaborations with artists such as Francesco De Gregori, Simone Cristicchi and Ambrogio Sparagna. Founder and director of the 1st Band of italian Bagpipes "Carlo Michitti" and Artistic Director of Zampogne d'Abruzzo, frequently collaborates with OPI (Italian Popular Orchestra of the Parco della Musica in Rome) and with various formations of ancient music (Fairy Consort), classical music (string orchestra Serafino Aquilano, Filarmonica Sulmonese) and choirs (choir S.Stefano in Rivo Maris, Piccoli polifonici Sulmonesi), enhancing and promoting the italian bagpipe as a Decent and modern musical instrument. He's recently joined the Zampognòrchestra, very special and unique quartet of pipers ranging from Beethoven to the Rolling Stones.

 

ELENA D'ASCENZO


voce e chitarra

Nata a L’Aquila si avvicina al canto fin dall’infanzia, integrando il suo percorso di auto-didatta con partecipazioni a laboratori e lezioni private. Ha fatto parte di diverse formazioni musicali in veste di voce solista e chitarra di accompagnamento, spaziando tra diversi generi nell’ambito della musica leggera.
Nel 2012 dà vita ai DEM Rockblues Trio (band che propone brani e arrangiamenti originali ).
Nel 2013 entra in contatto con Michele Avolio e Sara Ciancone ed inizia a collaborare con i DisCanto.
Parallelamente al percorso musicale ha collaborato a progetti in ambito teatrale ed educativo con "L' Uovo - Teatro Stabile d' Innovazione" e con l'associazione "Arti e Spettacolo" .
 

Voice and guitar

Born in L'Aquila approaches to singing since childhood, by integrating its path of self-taught with investments in workshops and private lessons. He was a member of various bands as a lead singer and guitar accompaniment, ranging from different genres in pop music.
In 2012, gives life to the DEM rockblues Trio (band offers songs and original arrangements).
In 2013, came into contact with Michele
Avolio and Sara Ciancone and began working with the DisCanto.
Parallel to the musical path has collaborated on projects in the field of theater and education with "L' Uovo - Teatro Stabile di Innovazione" and with the association "Arti e Spettacolo".